25 giugno 2008

Splendida catechesi del Santo Padre (quasi completamente "a braccio") su San Massimo il Confessore


Vedi anche:

UDIENZA GENERALE: DIRETTA IN CORSO

Il messaggio del Papa al Congresso eucaristico internazionale: "L'Eucarestia non è un premio per i buoni" (Doldi)

ANNO PAOLINO: LE CHIESE CRISTIANE RAPPRESENTATE ALL’APERTURA DEL 28 GIUGNO (Sir)

Lettera del Papa ai partecipanti all'assemblea generale della Federazione biblica cattolica: "In Africa la riconciliazione nasce dalla Parola di Dio"

Timothy Verdon: "Le chiese non sono musei" (Osservatore Romano)

La Francia si mobilita per dare il benvenuto a Benedetto XVI (Zenit)

Pagine e pagine su Marcinkus. Un'altra bella scusa per non parlare dell'attività di Papa Benedetto...

CINQUE CONDIZIONI PER IL RITIRO DELLA SCOMUNICA AI LEFEBVRIANI (Tornielli)

Domenica, Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, il Papa celebrerà la Messa nella Basilica Vaticana con il Patriarca ecumenico Bartolomeo I

Nota del Vaticano a difesa di Marcinkus...era proprio necessario?

Comunione ai divorziati risposati...che cosa insegnava Giovanni Paolo II? E Benedetto XVI? Ecco i testi...

Uomo delicato, arguto, combattente, resistente, anticonformista rigoroso, tagliente...Chi è? Joseph Ratzinger secondo Marco Politi (2002)

Card. Bagnasco: «Dal Papa un colpo d’ala per Genova e la Liguria» (Torti)

Messa Tradizionale per ‘tutte le parrocchie’: la conferenza stampa del card. Castrillon Hoyos

Tensione Vaticano-TG1? Malumori per il comportamento di Valli e la nomina di Genah? (Castoro)

Stop alla “fabbrica dei santi”. Papa Benedetto chiede più controlli (Galeazzi)

Il Papa sui divorziati: "Da Prefetto della CDF ho invitato i vescovi a riflettere sull'invalidità di un sacramento celebrato senza fede ma..."

BENEDETTO XVI: UDIENZA, TOLLERANZA, LIBERTA’ E DIALOGO NON SONO “VALORI” ASSOLUTI

“Tolleranza, libertà e dialogo” sono “valori importanti”, che “vanno giustamente difesi”, ma “una tolleranza che non distingue tra bene e male diventa caotica e autodistruttiva, una libertà che non rispetta la libertà altrui e la nostra comune misura di umanità diventa anarchia e distrugge l’autorità, un dialogo che non sa più su che cosa dialogare diventa una chiacchierata vuota”. E’ il forte ammonimento lanciato oggi dal Papa, durante l’udienza generale – di fronte a circa 14 mila fedeli – interamente dedicata alla figura di san Massimo il Confessore, “testimone coraggioso della sua fede in Cristo, vero Dio e vero uomo, Salvatore del mondo”, nato in Palestina intorno al 580 e morto in esilio il 13 agosto 662. “Tolleranza, libertà e dialogo – ha proseguito il Santo Padre – sono valori grandi e fondamentali, ma possono rimanere tali solo se mantengono il punto di riferimento che li unisce”. Questo “punto di riferimento”, come testimonia san Massimo, è “la sintesi tra Dio e il cosmo nella figura di Cristo, nella quale impariamo la verità di noi stessi e come collocare gli altri valori, perché abbiamo il loro giusto significato”. Il Pontefice ha concluso la catechesi di oggi citando un pensiero di San Massimo: “noi adoriamo un solo Figlio, insieme con il Padre e con lo Spirito Santo, come prima dei tempi, così anche ora, e per tutti i tempi, e per i tempi dopo i tempi”.
San Massimo, ha sottolineato Benedetto XVI, ha dimostrato “un immenso coraggio nel testimoniare l’integrale realtà di Cristo,senza riduzioni e compromessi”. In questo modo, “appare chi è veramente l’uomo, come dobbiamo vivere: uniti a Dio e così a noi stessi e al cosmo, dando al cosmo stesso e all’umanità la sua vera forma”. Alla figura di san Massimo, ha ricordato il Papa, a riferimento “uno dei più grandi teologi del secolo ventesimo, Hans Urs von Balthasar, che definisce il suo pensiero “liturgia cosmica”, al centro della quale “rimane sempre Gesù Cristo,unico Salvatore del mondo”.

© Copyright Sir

Papa: Senza distinzione bene-male c'è autodistruzione e anarchia

Dialogo senza contenuto è solo una chiaccherata vuota

Città del Vaticano, 25 giu. (Apcom) - "Una tolleranza che non sa distinguere tra bene e male diventerebbe caotica e auto-distruttiva e una libertà che non rispetta la libertà degli altri e non trova la comune misura delle nostre libertà diventa anarchia e distrugge l'autorità". Lo ha detto il Papa, nel corso dell'udienza generale del mercoledì, commentando questa mattina la figura di San Massimo il Confessore.
"Il dialogo che non sa più su cosa dialogare - ha sottolineato Benedetto XVI - diventa una chiaccherata vuota. Tutti questi valori sono grandi e fondamentali, ma possono rimanere veri valori soltanto se hanno un punto di riferimento che li unisce e gli dà la qualità di valori. Questo punto di riferimento è la sintesi di Dio e il cosmo - ha aggiunto - la figura di Cristo nella quale impariamo la verità di noi stessi e impariamo così come collocare tutti gli altri valori perchè abbiano il loro giusto significato".
"Il sì di Cristo - ha ribadito Ratzinger - ci mostra con chiarezza il valore normativo che dà il collocamento giusto a tutti gli altri valori. Pensiamo ai valori oggi così conosciuti e giustamente difesi: il valore della tolleranza, della libertà, del dialogo".

4 commenti:

Luisa ha detto...

Quando ascolto catechesi come quella di oggi di Benedetto XVI che ha detto cose essenziali che potrebbero essere di aiuto a tutti e spunto di riflessione per credenti e non credenti ...mi dico che in realtà queste parole raggiungeranno pochissime persone....come in generale il Magistero di Papa Benedetto XVI che non è nemmeno ripreso dai primi che dovrebbero farlo e cioè sacerdoti, parroci ,vescovi...
Spero sbabgliarmi ...

Anonimo ha detto...

Ma che meraviglia questa udienza. Io rimango sempre più incantato davanti al Papa che mi parla con così tanta dolcezza di cose essenziali, con il suo sorriso di pace, disteso, mi dona tanta gioia! Grazie santità per questi bellissimi appuntamenti settimali! Grazie! Marco

mariateresa ha detto...

purtroppo l'ho persa, ma mi fido della vostra sensibilità e andrò a leggerla. Del resto mai, dico mai, in assoluta sincerità, l'ho trovato banale. Quando lo ascolto so che la scommessa è vinta in senso positivo. Credo che sia un uomo straordinario (oltre a tutto il resto).

Carla ha detto...

Bellissima catechesi, che grazie al blog ho potuto seguire dalla viva voce di Papa Benedetto! Splendidi spunti di riflessione, come giustamente ha detto luisa, anche per chi non crede o è agnostico. Un caro saluto a Raffaella e a tutti gli amici del blog, vado un pò in vacanza, uno "stacco" senza pc. Ciao Carla