28 maggio 2008

Presidente iraniano Ahmadinejad chiede udienza col Papa


Vedi anche:

Prof Israel: "Contro i bulli non servono esperti, ma i maestri severi di un tempo" (Libero)

Un momento di chiarezza: questo è il rapporto della Digos sulle aggressioni alla Sapienza

La Cei: basta moschee che «occupano» gli spazi dei cattolici (Tornielli)

Sapienza: "Intolleranza travestita" (Cervi e Fontana)

Fermare immediatamente la stupidità e l'ignoranza alla Sapienza...

Cardinale Dias: "segni di speranza" per la Chiesa in Cina (Zenit)

Don Vitiello: "Il ritorno del sacro e del bello in fedele ascolto del Magistero di Benedetto XVI" (Zenit)

Mons. Piacenza: "A Savona e Genova un'esperienza di Chiesa viva" (Osservatore Romano)

L'identità che si apre agli altri: il commento di Casavola alla prolusione del cardinale Bagnasco

Card. Bagnasco: "Contribuire al dibattito pubblico in nome del Vangelo non minaccia la laicità dello Stato" (Radio Vaticana)

Bagnasco loda la laicità american style e chiede prudenza sulla bioetica (Il Foglio)

IL PAPA LEGGERA' LA BIBBIA IN TV: A OTTOBRE A "DOMENICA IN"

BAGNASCO: "IL J'ACCUSE DI RATZINGER SULLA PEDOFILIA E' STATO L'INIZIO DELLA RINASCITA". "CON LA GENTE PARLANO SOLO I PARROCI" (Agi)

Card. Bertone: "L'enciclica sociale uscirà in autunno. Per ora il titolo è Caritas in veritate" (Apcom)

D’Alema suona l’allarme sulla Chiesa. Ma non ce n’era affatto bisogno: Dino Boffo risponde all'ex ministro (Avvenire)

Un incontro a Roma sui rapporti tra scienza e religione: "Quando la ragione non cerca la fede" (Osservatore)

Presidente iraniano Ahmadinejad chiede udienza col Papa

ROMA (Reuters)

Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha chiesto un'udienza per la prossima settimana con Papa Benedetto XVI. Lo riferisce oggi una fonte diplomatica.
Sarebbe il primo incontro tra i due leader.
Ahmadinejad è tra i capi di stato attesi a Roma per il vertice Fao che si terrà tra il 3 e il 5 giugno.

Fonti del Vaticano avevano detto in precedenza che non è ancora chiaro se il Pontefice incontrerà i capi di stato individualmente o terrà un'udienza collettiva.
La Santa Sede ha relazioni diplomatiche con l'Iran, e il Papa ha incontrato il ministro degli Esteri di Teheran, Manouchehr Mottaki. Ha inoltre ripetutamente incoraggiato il dialogo per risolvere le controversie sul discusso programma nucleare iraniano, che secondo l'Occidente è finalizzato alla produzione di armi atomiche.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Sempre su Libero a cura di Luigi Santambrogio: Se il diavolo di Teheran vuole incontrare il Papa.
Alessia

Anonimo ha detto...

Sul Messaggero, la Franca da l'incontro per sicuro, mentre gli altri giornali propongono Bertone. Invece Zapatero pensa solo allo shopping.....Saluti, Eufemia

Lapis ha detto...

non per dare idee, ma...
se il Papa gli darà udienza ci saranno critiche perché tempo fa non fu ricevuto in Vaticano il Dalai Lama (e il fatto che il leader buddista fosse già stato incontrato dal Papa in altra occasione non conta un tubo) onde seguiranno titoloni sul comune fondamentalismo dei monoteismi (per poi tornare alla definizione di Papa anti-islamico al primo ricordo di Ratisbona);
se il Papa non vedrà Ahmadinejad ci saranno critiche uguali e contrarie perché i giornaloni parleranno di una Santa Sede asservita agli Stati Uniti e alla loro politica contro gli stati-canaglia, mentre un leader spirituale come il Papa dovrebbe accogliere chiunque e blablabla

mariateresa ha detto...

ti prego, cara Lapis, non infierire......

Lapis ha detto...

: DD

Uff. Affari Semplici ha detto...

Io credo che dopo Ratisbona il viaggio in Turchia sarebbe un ulteriore passo avanti l'incontro con il presidente iraniano, proprio per aprire un dialogo ragionevole non solo sul nucleare, ma, anche su molti altri aspetti.
Riguardo alle critiche ormai ci siamo abituati........ in pratica il Papa dovrebbe agire a comando una volta per accontentare l'uno ed un altra volta, per accontentare l'altro ma, sappiamo che Benedetto XVI non agisce così........Quindi, secondo me ben venga questo incontro.