9 maggio 2008

Savona, record di richieste per la Messa del Papa. Allarme della Curia: “Non fotocopiate i pass per piazza del Popolo”


Vedi anche:

VISITA PASTORALE DEL PAPA A GENOVA E SAVONA(17-18 MAGGIO 2008): LO SPECIALE DEL BLOG

Don Marco Granara, rettore del santuario della Guardia: "Il Papa non punta sull´ideologia. Chi contesta sa che uscirà perdente" (Repubblica)

Card. Bagnasco: «Faremo sentire al Papa tutto il nostro affetto»

Magdi Cristiano Allam: «Vi racconto la mia conversione» (Il Giornale)

I siti cinesi sul concerto dell'orchestra di Pechino per il Papa (Asianews)

La «diplomazia della musica» getta un nuovo ponte tra la Cina e la Santa Sede (Paglialunga e Accattoli)

MEDIA/ BAGNASCO: FARE CONTRO-INFORMAZIONE PER EVITARE PREGIUDIZI

Il teologo Ratzinger: "La fede cristiana non dice “Io credo qualcosa”, bensì “Io credo in te”. Essa è l’incontro con l’uomo-Gesù"

"L'impegno per la ricerca dell'unità di tutti i discepoli di Cristo è un obbligo urgente, che scaturisce dal desiderio ardente del Signore stesso" (Discorso del Santo Padre ai pellegrini greco-melkiti)

Card. Maradiaga: "Io papabile? Solo una cattiva speculazione" (Intervista "sconcertante" di Tornielli)

In flessione il numero degli aborti ma venire al mondo è sempre più difficile (Morresi)

Esegesi biblica e diritto romano del matrimonio: quando i Cristiani non si sposavano in chiesa (Osservatore Romano)

Papa: un omaggio alla cultura cinese ed ai cattolici “fedeli” (Asianews)

Quando i turbanti di Persia rendono omaggio al Pastore di Roma (Magister)

Benedetto XVI all’Orchestra Filarmonica di Pechino: "Accogliendo voi il Papa intende accogliere idealmente l’intero popolo cinese" (Discorso del Santo Padre al termine dello storico concerto offerto dalla “China Philharmonic Orchestra” e dallo “Shanghai Opera House Chorus” in onore di Benedetto XVI)

(La medaglia commemorativa della visita del Papa a Savona)

Record di richieste per la Messa del Papa, fotocopiati i pass allarme della curia. Ecco le strade vietate per il 17 maggio

I duplicati sono inutili. Il sistema di lettura con i codici a barre non ne consente l'utilizzo. Ancora disponibili 2.000 biglietti

Gianluigi Cancelli

«NON FOTOCOPIATE i pass per l'accesso alla Messa del Papa».

Il forte richiamo arriva dai responsabili della Curia di Savona, ai quali è giunta notizia che numerose persone, seppur in assoluta buona fede, starebbero producendosi in proprio copie dei pass.
«Questi duplicati non servono a nulla - spiega l'architetto Niccolò Casiddu, coordinatore dell'evento - perchè il sistema di lettura col codice a barre non consente l'utilizzo dei pass fotocopiati. E poi non è corretto usare biglietti non originali, perchè i posti in piedi sono stati calcolati in base agli spazi disponibili. Invitiamo perciò gli interessati a seguire la normale procedura attraverso la Curia».
Ieri sera alle diciannove erano almeno ancora duemila i biglietti disponibili per poter seguire la Messa che Benedetto XVI° celebrerà nel pomeriggio di sabato 17 maggio sul palco che verrà allestito in piazza del Popolo, e alcune centinaia possono ancora esser ritirati in alcune parrocchie della diocesi.
Per poterli ottenere è necessario entrare nel sito della diocesi (www.diocesisavonanoli.it), andare alla pagina apposita, indicata da un link, e dopo aver cliccato sulla voce "prenotazione" sarà possibile stampare i pass per la Messa; inviando la richiesta si avrà subito una mail di risposta con il biglietto allegato. Una seconda possibilitàè quella di chiamare l'apposito numero telefonico (333.8815057) attivato dalla Curia per l'evento.
Quella di ieri è stata una giornata piena per quanto concerne gli aspetti tecnici dell'ormai prossima visita del Santo Padre a Savona. In piazza del Popolo l'architetto Casiddu e il suo staff di collaboratori hanno effettuato, insieme alla ditta "Nolo Stand" che ha il compito di allestire il palco per la celebrazione della Messa, alcune prove acustiche dell'impianto di amplificazione.
Ma le informazioni che per i cittadini savonesi sono senza dubbio più importanti sono comparse sul sito del Comune (www.comune.savona.it) che da ieri ha anche attivato due numeri telefonici (il 331.6177354 e il 331.6177351) che saranno in funzione dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 e che forniranno esclusivamente tutte le informazioni relative alla visita del Pontefice in città.
E da ieri mattina, come detto, sul sito online del Comune sono comparse tutte le informazioni relative al Piano della viabilità, parcheggi e assistenza ai fedeli. Una serie di indicazioni indispensabili sia per chi abita in città sia per chi vi arriverà il 17 maggio per seguire da vicino la visita di Benedetto XVI°.
«Con la pubblicazione delle informazioni online e l'attivazione dei due numeri telefonici dedicati - spiega l'assessore Livio Di Tullio - contiamo di riuscire a fornire informazioni esaustive in merito a questo evento davvero molto importante per la nostra città. La pubblica amministrazione sta profondendo un grande impegno perchè tutto vada al meglio e perchè i disagi alla cittadinanza savonese siano limitati il più possibile, anche per quanto riguarda la viabilità. A tale proposito, rivolgo ancora una volta un caloroso invito a tutti coloro che desiderano raggiungere il centro città sabato 17 maggio a utilizzare i mezzi pubblici. Proprio sul sito internet sono disponibili tutte le informazioni utili all'interno del Piano viabilità, parcheggi e assistenza ai fedeli che abbiamo predisposto in stretta collaborazione con il comando della polizia municipale».

© Copyright Il Secolo XIX, 8 maggio 2008

“Non fotocopiate i pass per piazza del Popolo”

SAVONA

Ieri ne restavano a disposizione meno di tremila: prosegue la corsa ai pass (gratuiti) per assistere alla messa di Benedetto XVI, ma l’organizzazione lancia un appello: «Non fotocopiate i tagliandi, le copie non servono a nulla e c’è solo il rischio di creare situazioni spiacevoli ai varchi di ingresso, con i volontari costretti a negare l’accesso a chi non possiede il biglietto regolare».
Sembra infatti che alcune persone, sia pure in buona fede, stiano producendosi in proprio copie dei pass. «Questi duplicati non servono a nulla, la lettura del codice a barre svela all’istante l’irregolarità. E poi non è corretto usare tagliandi non originali, perchè i posti in piedi sono calcolati in base agli spazi disponibili. Invitiamo gli interessati a seguire la normale procedura, attraverso la Curia», ha detto l’arch. Niccolò Casiddu, coordinatore dell’organizzazione al Santuario e in piazza del Popolo. Gli ultimi pass si possono prenotare via Internet attraverso il sito www.dicoesisavonanoli.it o chiamando l’apposito numero attivato in diocesi (333-8815057). Inviando la richiesa si riceverà subito una mail di risposta con il biglietto allegato.
Il tagliano ha le dimensioni di un foglio: nella parte alta c’è la mappa del centro città e un prospetto dettagliato di piazza del Popolo, suddivisa in 18 settori. Ognuno è contraddistinto da un colore e da una lettera per aiutere gli interessati a individuare il proprio settore. Nella parte bassa del foglio ci sono il programma sintetico della giornata e alcune indicazioni sui parcheggi e per raggiungere Savona in auto, treno e pullman.
La cerimonia avrà inizio verso le 17,45, preceduta da un breve saluto di benvenuto del sindaco Federico Berruti. L’attesa del Papa sarà accompagnata dall’«Ave Maria di Lourdes» e seguita dal canto di inizio «Te lodiamo Trinità». «Kyrie» in gregoriano, mentre il Gloria, il Sanctus e l’Agnus Dei saranno quelli tradizionali della «Missa de Angelis». Quando Benedetto XVI si avvicinerà alla statua della Madonna per recitare l’affidamento della città e della diocesi, il coro canterà la «Maria Mater gratiae» del maestro savonese Attilio Acquarone di Savona, scomparso proprio il il 17 maggio del 1976. In chiusura la «Salve Regina» accompagnerà la processione d’uscita.

© Copyright La Stampa, 8 maggio 2008

Genova Ratzinger, scatta la caccia al pass

NADIA CAMPINI

I ristoranti alla Guardia sono già prenotati da mesi per la sera del 17 maggio, quando il Papa arriverà al santuario sul monte Figogna, i pass per la messa di domenica mattina alle otto verranno distribuiti invece in settimana. Alla Guardia fervono gli ultimi preparativi per la visita del Papa, che riceverà in omaggio una cartella di pelle bianca con le intenzioni dei fedeli.

© Copyright Repubblica (Genova), 8 maggio 2008

«Rosa d’oro» nella cripta del Santuario

Il calice per la messa sarà quello di Pio VII

Benedetto XVI lascerà la «rosa d’oro», una delle più alte onoreficenze pontificie, sull’altare della cripta del Santuario, nel luogo dove il suo predecessore Pio VII, nel maggio del 1815, incoronò l’effigie della Madonna della misericordia. La «rosa d’oro», di cui possono fregiarsi solo pochi santuari al mondo, tra cui Loreto, Lourdes e Fatima, sarà custodita per sempre nella basilica, in un luogo ancora da individuare. Il legame fra Papa Ratzinger e il pontefice Barnaba Chiaramonti, per quasi tre anni prigioniero di Napoleone al vescovado di Savona, sarà espresso anche da un altro segno: il calice che Benedetto XVI userà per la celebrazione solenne in piazza del Popolo sarà quello che Pio VII impiegò per la messa al Santuario il 10 maggio 1815, in occasione dell’incoronazione della statua della Vergine, in segno di ringraziamento. Il calice, di proprietà delle Opere sociali, è stato sottoposto di recente a un intervento di restauro. E ieri è stata scelta la croce processionale che sarà collocata su un lato dell’altare in piazza del Popolo: è la più grande della diocesi, quella appartenente alla confraternita San Bartolomeo di Varazze.

© Copyright La Stampa, 8 maggio 2008

1 commento:

xyz ha detto...

Se non sbaglio, Savona è una delle diocesi più anti-"motu proprio".
Benedetto XVI nella fossa dei leoni.