31 luglio 2008

Angelus in italiano e in tedesco con un saluto in ladino: i commentatori non si lascino cogliere impreparati!


Vedi anche:

Giorni di relax a Bressanone e il Papa chiede il pane Vikinger (Masiello)

I rapporti della Chiesa cattolica con la Traditional Anglican Communion. Una lettera del cardinale Levada al primate Hepworth (Osservatore Romano)

Cristianesimo e ambiente: i grandi discorsi del "Papa verde" a Sydney (Pescetelli)

Il Papa riduce allo stato laicale l'ex vescovo Lugo: dal 15 agosto assumerà la carica di Presidente del Paraguay

Card. Walter Kasper: "Riflessioni cattoliche sulla Comunione anglicana" (Osservatore Romano)

Gli occhiali e i dolci di Papa Ratzinger. Bressanone, festa per turisti e negozianti del centro storico (Adige)

L’Islam e l’Arabia saudita campioni di dialogo? Un'attenta analisi di padre Samir Khalil Samir (Asianews)

Importante incontro tra Bartolomeo I e Alessio II per migliorare i rapporti tra Costantinopoli e Mosca (Radio Vaticana e Asianews)

Più politico di noi politici. Il discorso del Papa al molo di Barangaroo (Sydney) visto da Paolo Bonaiuti e Luciano Violante (Tempi)

Commento di John Allen all'Humanae Vitae: "The Pope vs. the Pill"

Mons. Egger: "Al Papa ho spiegato il caso della rana" (Rizza)

Il Papa: «Felice di essere qui. Grazie per l'accoglienza». Il sindaco di Bolzano: «Che stretta di mano vigorosa» (Ruggera)

Il governatore dell'Alto Adige, Durnwalder: «Santità, grazie di aver scelto la nostra terra» (Frangipane)

IL PAPA A BRESSANONE: TUTTI I VIDEO E LE FOTO

IL PAPA IN ALTO ADIGE: LO SPECIALE DEL BLOG

Penso sia necessario chiedere a qualcuno del posto la traduzione delle parole che il Papa dira' in ladino.
Mi auguro che i commentatori non si lascino cogliere impreparati nel caso in cui Benedetto XVI dovesse pronunciare qualche frase, a braccio, in tedesco.
Non essendo ostrogoto, non dovrebbe essere difficile trovare un traduttore onde evitare le scene mute a cui abbiamo assistito molte volte in questi anni...

R.

Angelus in italiano e in tedesco con un saluto in ladino

«Gli abbiamo spiegato la realtà trilingue e così ha voluto dar completezza al messaggio»

BRESSANONE. Nelle due domeniche in cui il Pontefice si presenterà in piazza Duomo a Bressanone, dopo la Santa Messa presieduta dal vescovo Egger parlerà ai pellegrini in tre lingue: in tedesco, in italiano, e rivolgerà un saluto anche in lingua ladina.
«Gli abbiamo illustrato la realtà trilingue dell’Alto Adige - ha spiegato il presule - e lui ha accettato di buon grado di esprimersi nella lingua retoromanica».
Intanto, ieri mattina un nucleo di militari dell’Esercito italiano ha iniziato ad allestire la piazza brissinese con il primo dei palchi che verranno installati, quello alla sinistra dell’altare, dove si sistemerà il coro del Duomo. In molti altri posti del centro storico sono già stati allestiti dei bagni chimici per le esigenze dei pellegrini nei periodi di maggior affollamento. Sabato sera in piazza Duomo verranno sistemate mille nei sedie a disposizione di chi ne aveva fatto esplicita richiesta nel modulo di richiesta del biglietto per l’Angelus; a tale proposito, visto che non tutti sono riusciti a ritirarlo, la diocesi ha disposto che fino a sabato sarà possibile ottenere i pass presso l’Associazione turistica di Bressanone in viale Stazione. Un’ulteriore possibilità sarà domenica dalle ore 7 alle ore 9.15 presso l’Info-point in via Bastioni Maggiori. (lu. ma.)

© Copyright Alto Adige, 30 luglio 2008

NIENTE UDIENZE

«Troppe richieste Il Papa deve riposare»

BRESSANONE. Da quando è stata ufficializzata la notizia dell’arrivo del Papa Benedetto XVI il server della diocesi di Bolzano ha registrato un numero incredibile di e-mail di fedeli che vorrebbero incontrarlo. «Gli addetti ai lavori ne hanno contate almeno 200 - ha spiegato il vescovo Egger - sono associazioni, bande, scrittori, gestori di locali e persone che vivono in posti che il Papa aveva visitato anni prima. Ognuno di loro chiede un’udienza di 10 minuti al massimo, ma che, sommate fra di loro, diventano ore. Non dimentichiamoci che il santo Padre è qui per rilassarsi. In più sono arrivate in diocesi richieste addirittura di chi aveva scritto un libro e voleva farglielo vedere. E dopo le duecento richieste abbiamo deciso di smettere di contarle». Così tutte le richieste di incontri col Papa sono state respinte. (lu.ma.)

© Copyright Alto Adige, 30 luglio 2008

1 commento:

Cindy ha detto...

Ostrogoto il tedesco non è! E' unno! ;->