29 luglio 2008

Mons. Gemma: «I vescovi ed i sacerdoti non credono più al demonio. Ma il Papa lotta con Satana» (Galeazzi)


Vedi anche:

Due suore veronesi ricordano il Papa in vacanza a Bressanone: «Semplice, molto dolce, attento a tutti, seguiva la messa mescolato ai fedeli» (L'Arena)

Prima giornata di vacanza per il Papa a Bressanone. C'è anche il fratello, Mons. Georg

Il Papa accolto da una folla festante a Bressanone: le foto (seconda parte)

Benedetto XVI accolto con grande calore a Bressanone dal vescovo Egger e dalla folla (Mazza)

Il Papa: «Sono tornato a casa». Un bagno di folla e poi il saluto dal balcone del Seminario

Maria, la nonna pusterese e una famiglia «nomade»

Bressanone: pane, dolci, canzoni e siti internet per il Papa

Il Papa affida le sue vacanze a Maria

Il Papa ringrazia Bressanone. Intervista al vescovo di Bolzano: servizio di Skytg24

Bressanone, il saluto di Ferdinando Camon al Papa: "Santità, bentornato, qui è sempre casa sua"

Il Papa a Bressanone fra riposo e studio (Chirri)

Stallo nella Conferenza di Lambeth per ricomporre le divisioni nella Comunione anglicana sulle ordinazioni episcopali di donne e omosessuali (R.V.)

L’arrivo di Benedetto XVI nella città altoatesina. La traduzione delle parole pronunciate in tedesco dal Papa (Sir)

L'arrivo a Bressanone tra la folla entusiasta: le foto

Il primo saluto di Benedetto XVI all'arrivo a Bressanone: «Felice di essere con voi per gioire delle bellezze della creazione» (Osservatore)

Gmg. Francia: la stampa attribuisce grande rilievo al discorso ecologista di Benedetto XVI, le "Pape vert" (Porzio)

La verità dell'«Humanae vitae» nelle parole e negli scritti dell'arcivescovo Karol Wojtyla (Osservatore Romano)

Bressanone, folla in festa accoglie Papa Ratzinger (Adnkronos)

Il Papa è giunto a Bressanone, accolto da una folla festante (Apcom)

Il Papa a Bressanone: "Sono veramente felice di essere qui, vi ringrazio di tutto cuore"

Meravigliosa accoglienza per il Papa a Bressanone! Un "monumento" a Skytg24 ed a Stefano Maria Paci :-)

Il Papa a Bressanone: il saluto del vescovo diocesano, Mons. Wilhelm Egger

Il Papa a Bressanone: il saluto (in tre lingue) del Sindaco di Bressanone e del Presidente del Consiglio provinciale di Bolzano

Le possibili mete delle escursioni del Papa in Alto Adige: Pietralba, Oies, Casere e Rio Pusteria (Trentino)

Papa Benedetto XVI torna a Bressanone: i saluti, l'attesa ed i ricordi di chi lo conosce bene (Speciale Asca)

Ecco l’agenda degli impegni di Papa Ratzinger a Bressanone. Le iniziative della città altoatesina (Danieli)

GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTU' SYDNEY 2008: LO SPECIALE DEL BLOG

IL PAPA A BRESSANONE: TUTTI I VIDEO E LE FOTO

IL PAPA IN ALTO ADIGE: LO SPECIALE DEL BLOG

L'esorcismo della ragazza finisce alla Corte Suprema (La Stampa)

«I sacerdoti non credono più al demonio. Ma il Papa lotta con Satana»

Il vescovo esorcista “Il maligno esiste e io l’ho incontrato”

GIACOMO GALEAZZI

Monsignor Andrea Gemma, lei è l’unico vescovo cattolico che pratica abitualmente il ministero dell’esorcismo. Ha ragione la ragazza americana?

«Sì, se è mancato il consenso della minore e dei genitori. Il rituale romano e il buon senso prescrivono che la persona vessata dal demonio si sottoponga volontariamente all’esorcismo e alle preghiere di liberazione. Anche se le intenzioni sono buone, non si può prendere un individuo e segregarlo in un luogo di culto. Dio ci ha creato liberi e la forza viola il principio di libertà. Non c’entra che sia avvenuto in una comunità evangelica o nella chiesa di un’altra confessione. Il consenso è indispensabile, altrimenti il fine è vanificato da un mezzo sbagliato. E poi come ha fatto il pastore a stabilire che fosse davvero posseduta? E’ stata vista da uno psicologo, da un medico? Per liberare dal demonio talvolta occorrono anni, non giorni».

Simili abusi in Italia?

«Il problema è il proliferare del satanismo e dell’occultismo. Vescovi e sacerdoti non credono all’esistenza del demonio. Si bolla la demonologia come pratica scaramantica e ciò è la maggior vittoria di Satana. Quando faccio un esorcismo il diavolo inveisce: «Se tutti i vescovi fossero come te, sarebbe la fine».
Allo stesso modo in cui si trascura la messa tridentina, nei seminari non si insegna a combattere il maligno illudendosi che non agisca concretamente contro l’uomo. E la Chiesa non mette in guardia da maghi e fattucchiere. Così tra i giovani, i fenomeni di possessione e le adesioni alle sette si moltiplicano.

Grazie a Dio Benedetto XVI sta cambiando la tendenza. Sono stato in udienza da lui due settimane fa e mi ha assicurato che interverrà».

In che modo?

«Oggi in Italia abbiamo solo 300 esorcisti diocesani. Da quando è stato eletto, Joseph Ratzinger parla spesso dell’esistenza reale dell’inferno e della nefasta azione del demonio nel mondo. La lotta a Satana inizia a puntare anche sui laici sfatando tabù e menzogne. Privatamente anche i laici possono effettuare esorcismi.

Sono vescovi e sacerdoti a conoscere sempre meno le Sacre Scritture e le vite dei santi.

Il Diavolo esiste e io l’ho incontrato. Ricordo una ragazza, Serena. Il suo stato fisico era pietoso. In una seduta scoppiò d’improvviso in un irrefrenabile pianto convulso. Era la prima volta che assistevo al pianto dello spavaldo principe delle tenebre. Piangeva a dirotto, servendosi degli occhi di Serena e bagnava di lacrime le sue gote smunte».

Anche i protestanti a caccia del diavolo

Il rituale dell’esorcismo viene di solito associato alla chiesa cattolica, che ne ha una codificazione ben precisa da secoli, e i posseduti più famosi del cinema, come ne «L’esorcista» del 1973 o «L’esorcismo di Emily Rose» del 2006, sono stati seguiti da sacerdoti cattolici.
Ma anche diverse altre religioni riconoscono la possessione demoniaca, e diverse denominazioni del protestantesimo praticano varie forme di esorcismo, senza averne una regolarizzazione rigida come i cattolici.

© Copyright La Stampa, 29 luglio 2008 consultabile online anche qui.

2 commenti:

adriano ha detto...

Ecco, credo che questa sia proprio una frase diabolica: "Se tutti i vescovi fossero come te...". Preghiamo perchè il Vescovo Gemma non cada in tentazione.
Adriano

Daniele ha detto...

NO . Preghiamo che vescovi e sacerdoti si diano una mossa a riconoscere le nefaste conseguenze del sottovalutare l'azione straordinaria del demonio. Per fortuna il mio parroco è stato figlio spirituale dell'esorcista diocesano. E con lui posso parlare liberamente dell'azione del demonio nella mia vita. Ma con altri sacerdoti non so se sarei altrattanto libero di parlarne. Avrei paura di essere preso per un fanatico o un esaltato o peggio un visionario.