13 luglio 2008

Quando si festeggia San Benedetto? Il 21 marzo o l'11 luglio? Ci aiuta a rispondere Ruedi...


Cari amici, nel post "L'insegnamento di san Benedetto nell'era postmoderna: "Un antidoto al fascino illusorio dell'autonomia" (Osservatore)" Marco chiedeva la ragione per cui la festa di San Benedetto e' stata spostata all'11 luglio.
Ruedi ci viene in aiuto e lo ringraziamo di cuore
:-)
R.

La festa – onomastico di San Benedetto è il 21 marzo, memoria del giorno della morte, cioè del genetliaco in cielo di San Benedetto il 21 marzo 547 a Montecassiono.
Però, già nel VIII secolo, si celebrava la sua festa il 11 luglio, commemorazione della translazione delle reliquie del Santo all'Abbazia di Fleury in Francia il 11 luglio 660.
Oggi, la maggior parte delle ossa attribuite a san Benedetto si trovano collocate nella grande teca del monastero di Fleury, a Saint-Benoît sur Loire.
È Paolo VI che proclamò San Benedetto Patrono d’Europa il 24 ottobre 1964.

Vedi anche:

CONOSCENZE SULLE RELIQUIE DI FLEURY E DI MONTECASSINO

(nella foto il Timpano dell'Abbazia di Fleury con Cristo circondato dai quattro Evangelisti e la storia della traslazione delle reliquie nella parte inferiore).

1 commento:

gregor ha detto...

Ma nel rito straordinario tuttora se celebra la festa di San Benedetto (III classe) il 21 marzo, e no il 11 luglio. La data e' stata spostata all'11 luglio nella riforma liturgica in modo che non sempre cadesse nella quaresima (per lo stesso motivo e' stata spostata la festa di San Gregorio, mi Patrono, del 12 marzo al 3 settembre, nella forma ordinaria). (Scusate mi pessimo Italiano. E tante grazie per il blog, utilissimo per noi stranieri.)