25 aprile 2008

LA STORICA VISITA DEL PAPA A NEW YORK: LO SPECIALE PER IMMAGINI DEL WASHINGTON POST

LA VISITA DEL PAPA PER FOTO ED IMMAGINI

3 commenti:

Carla ha detto...

Cara Raffaella, buon giorno. La gioia nel vedere questo video sulla visita di Papa Benedetto in USA è stata purtroppo in parte guastata dalla visione nel tg di ieri sera , delle contestazioni di Genova a Bagnasco (in realtà si sa chi è il vero obiettivo). Altro che basita, ammutolita, questa gente, dal successo di Papa Benedetto in USA! Ora non posso fare a meno di essere veramente preoccupata. Se ormai il clima è questo nel nostro Paese (mentre il Papa riceve complimenti anche da Fidel Castro), è inutile che le Istituzioni si preoccupino delle apparenze, offrendo "concerti" al Pontefice, credendo così di "riparare" ai gravi fatti de "La Sapienza". Mi vergono profondamente per l'amarezza che Papa Benedetto certamente proverà, da persona sensibile quale è. Ma questa visita a Genova era proprio una priorità assoluta?

Raffaella ha detto...

Ciao Carla, la visita a Genova non era affatto una priorita' ma se ne parla da tre anni...
Aspetto al varco il nuovo ministro degli interni, se sara' gia' in carica, oppure Giuliano Amato che ha l'occasione di rimediare al "caso Sapienza".
Abbiamo visto tutti le bandiere di appartenenza dei contestatori di Genova.
Mi viene da pensare che sia una vendetta perche' il popolo italiano ha spedito nelle piazze cio' che prima era in Parlamento.
Occorre reagire con forza: la maturita' di uno Stato si misura con la capacita' di pretendere il rispetto del prossimo.
Fischi e bordate non hanno diritto di cittadinanza in un Paese evoluto.
R.

gemma ha detto...

e arrivano da chi ha perso le elezioni e nel paese ha pochissima rappresentanza ma, all'atto pratico, decide spesso per molti. Se un'ideologia nella sua realizzazione ha avuto ovunque decorso dittatoriale, sarà difficile che chi la pratica sia all'altezza di vivere in una democrazia. E certi militanti ne sono un'esempio, nonostante il nuovo presunto look libertario e finto tollerante che viene esibito nei salotti
Forse il cardinale Bertone lasciando Genova, prima di fare promesse ai genovesi cattolici, avrebbe dovuto valutare meglio la situazine ambientale di quella città.