30 ottobre 2008

Invitata in Vaticano, la delegazione ebraica pensa di poter dettare legge: Stop a beatificazione Pacelli. Prima aprire gli Archivi


Vedi anche:

Il Papa agli Ebrei: "Il dialogo è sincero ed onesto solo se rispetta le differenze" (Sir)

La crisi nelle Sacre Stanze. E il Papa scrive un’enciclica economica (Ingrao)

Il Papa ad una delegazione ebraica: "Tra noi serve dialogo, non equivoci" (Apcom)

Presentato in Vaticano il documento su psicologia e formazione dei presbiteri (Sir)

Vaticano: Per valutare seminaristi si puo' ricorrere a psicologi (Apcom)

Conferenza Stampa di presentazione del documento "Orientamenti per l’utilizzo delle competenze psicologiche nell’ammissione e nella formazione dei candidati al sacerdozio"

Fu un arabo a valorizzare i libri ebraici della Vaticana (Osservatore Romano)

Mons. Fisichella sul ruolo dell'università: "In pieno relativismo educhiamo alla verità" (Osservatore Romano)

Appello del Vaticano agli indù: "In nome di Gandhi, stop agli attacchi ai Cristiani" (La Rocca)

In Angola dal 20 al 23 marzo 2009, tappa unica a Luanda

Benedetto XVI e Giovanni XXIII: una carezza nel segno della continuità (Osservatore Romano)

Pubblicato il Messale Ordinario Tradizionale italiano-latino (Edizioni Fede & Cultura)

Per sorridere: il "decollo" dello zucchetto del Papa :-)

Il Papa: "La Croce, per tutto quello che rappresenta e quindi anche per il messaggio teologico che contiene, è scandalo e stoltezza" (Catechesi dell'udienza generale)

L'emozione dei pellegrini bergamaschi in San Pietro (Aresi)

Joseph Ratzinger: "Prefazione al volume iniziale dei miei scritti" (dal sito di Sandro Magister)

Il Papa ricorda Roncalli: uomo e pastore di pace (Muolo)

Sinodo, dalla Parola ai gesti: intervista al segretario generale, mons. Nikola Eterović (Sir)

Nelle "Opera omnia" di Ratzinger teologo, l'ouverture è tutta per la liturgia (Magister)

Benedetto XVI ricorda commosso la visita di Giovanni XXIII al Regina Coeli (Izzo)

Papa Giovanni XXIII: «Bel discorso, cardinale Frings». Ma l'autore era un certo Joseph Ratzinger (Lucio Brunelli)

Se si sospendono le cure ai neonati prematuri...(Carlo Bellieni per l'Osservatore Romano)

"Perchè credo", conversazione di Vittorio Messori con Andrea Tornielli: ampio estratto

Rosso "malpela" Pirani, ancora convinto che siano il Papa ed i vescovi a scrivere le leggi

Importantissimo documento: Risposte del Card. Castrillon Hoyos ad alcuni quesiti sul motu proprio "Summorum Pontificum"

SINODO DEI VESCOVI SULLA PAROLA DI DIO (5-26 OTTOBRE 2008): LO SPECIALE DEL BLOG

Pio XII. Da delegazione ebrei richiesta stop a beatificazione

"Prima aprite archivi". Benedetto XVI ci starebbe pensando

Città del Vaticano, 30 ott. (Apcom)

Un membro delle delegazione ebraica ricevuta questa mattina in Vaticano ha chiesto al Papa di sospendere il processo di beatificazione di Pio XII fino all'apertura degli archivi vaticani relativi a quel Pontificato.
A riferirlo è stato il capo della delegazione, il rabbino David Rosen, che ha sottolineato di non condividere personalmente la richiesta. Benedetto XVI, a quanto riferito, ha risposto: "Ci sto pensano seriamente, è un'idea che sto prendendo in considerazione". La delegazione era quella dell'International Jewish Committee on Interreligious Consultations.

© Copyright Apcom

Rabbino Rosen a Papa: Aprire archivi vaticani su periodo nazismo

Ricevuto oggi in Vaticano: servono ricerche storiche credibili

Roma, 30 ott. (Apcom)

Il rabbino David Rosen, ricevuto questa mattina in Vaticano, ha chiesto al Papa di aprire gli archivi vaticani relativi al periodo del nazismo.
"Anche se, come sua Santità ha dichiarato a Birkenau e recentemente a Parigi, il nazismo è stato un attacco alle radici della chiesa stessa - ha detto Rosen al Papa in un passaggio del suo discorso - tuttavia il fatto che la tragedia abbia potuto svolgersi con tanta facilità e sia stata perpetrata da così tanti battezzati cristiani, è stato un riflesso del livello col quale l'antisemitismo si era insinuato in quelle società. Tuttavia - ha proseguito Rosen - ringraziamo i cristiani, che, fedeli al più sublime degli insegnamenti della loro fede, hanno salvato tanti ebrei durante quel tempo terribile. A questo proposito - ha aggiunto - ribadiamo il nostro rispettoso appello per un pieno e trasparente accesso degli studiosi a tutto il materiale d'archivio di quel periodo in modo che le affermazioni sulle azioni e sulle politiche di quel tragico periodo, possano avere la credibilità che meritano in entrambe le nostre comunità e altrove".

© Copyright Apcom

10 commenti:

Anonimo ha detto...

rosen potrebbe spiegare perchè tanti ebrei scagliano bombe sui palestinesi.
anche in quel caso lì è colpa dei battezzati?

Anonimo ha detto...

Raffaella, furioso, ipocrita, disonesto e ingiusto attacco a Papa Benedetto del "teologo" Leonardo Boff su l'Espresso. Professor Ratzinger di Andrea Milani. Armati abbondantemente della virtù della misericordia se lo vuoi leggere.
http://espresso.repubblica.it/archivio
Ciao
Alessia

Raffaella ha detto...

aahahahahahhahaha
Povero Boff...il Papa gli fa proprio paura!
Mai letti tanti stereotipi tutti insieme!
La verita' e' che Benedetto XVI sta facendo breccia nelle menti.
Questo spiega come mai tanti "teologi" si svegliano solo ora!
Auguri, Boff!
R.

Raffaella ha detto...

Ah dimenticavo...qualcuno faccia notare a Boff che e' caduto in contraddizione!
Sara' forse per un eccesso di "affetto" per il suo ex professore ora Papa?
Caro Boff, la Chiesa aveva un estremo, assoluto, disperato, bisogno di un "Papa professore e pastore".
Solo cosi', e non certo grazie alla teologia della liberazione, molti Cattolici iniziano a distinguere la Festivita' di Ognissanti da Halloween e i Re Magi dalla Befana.
Che tristezza...
Anche l'Espresso e' alla frutta: mai un articolo a favore del Papa?
Chiedete a Magister!
R.

Anonimo ha detto...

Hai ragione, Raffaella.
Già, chi è che ha paura?
A mente fredda sarebbe bastato il qualificativo ridicolo per descrivere Boff e le sue "teorie" anti Benedetto.
Alessia

brustef1 ha detto...

Che ridere! Il francescano gran frequentatore di salotti carioca, detto "saio e champagne", ora espertissimo in "teologia della ristorazione" (di lusso), ma ci faccia il piacere!

Anonimo ha detto...

boff pensi al brasile dove la chiesa cattolica è alle prese con le sette e i protestanti.
colpa del vaticano?
no,di sedicenti pastori che confondono gesù con marx.

euge ha detto...

Evito accuratamente di cimentarmi nelle riflessioni " paurose" di Boff su Benedetto XVI anche perchè credo di conoscerne i contenuti.
Invece devo rilevare ancora una volta, un bel grado di superbia nelle parole di Rosen che risponde alla mano tesa di Sua Santità improntata come sempre sul dialogo con un dictat!
Vorrei ricordare a questi signori che alla base di un dialogo costruttivo e rispettoso, sempre che si abbia voglia veramente di intraprenderlo, oltre alla sincerità ed alla chiarezza anche su ciò che divide, ci deve essere una buona dose di rispetto e di umiltà. Umiltà che forse è un termine che non rientra nel vocabolario di taluni.

dariobazec ha detto...

Veramente non è la delegazione vaticana che detta legge, ma semplicemente ricorda alla Chiesa che, quando si apre la causa di beatificazione di un cattolico, sia un semplice fedele o sia stato anche Papa, è norma canonica che devono essere pubblicati tutti, proprio tutti gli scritti, documenti, carte, ecc. prodotte in vita dal beatificando.
Se non ci credete fatevi mostrare dal vostro parroco o da un sacerdote esperto di diritto canonico come viene redatto il bando che viene affisso all'ingresso di tutte le chiese, quando si apre una causa di beatificazione.
Saluti
Dario

Anonimo ha detto...

Boff quando si è spretato, già conviveva con la sua segretaria Maria Miranda, insignita in seguito di vari titoli, per cui, come dicono i francesi "cherchez la femme". Dopo aver illuminato i partecipanti a Torinospiritualità in settembre, a ottobre è stato la stella dell'università di Bolzano, che ha riempito i muri della città con la sua effigie barbuta. E quella città che sembrava così papalina! (vedi licenziamento della direttrice della rana crocifissa) Comunque Ratzinger è stato vescovo per 5 anni.Saluti, Eufemia.