17 ottobre 2008

Operazione disonestà dei giornaloni: estrapolare due frasi del Papa sulla scienza! Nessuno ha avuto il coraggio di riportare gli insulti della Hack

Cari amici, vi invito a leggere il commento della nostra Mariateresa che, a mio avviso, coglie esattamente il metodo di giornali e giornalisti.
Questa mattina la stampa si occupa del discorso del Papa al Congresso sulla Fides et Ratio confezionando titoli "ad effetto" che poco o nulla hanno a che vedere con le parole effettivamente pronunciate dal Papa.
Prendere vocaboli qua e la' ed unirli per formare una frase e' un giochino che alla mia maestra di prima elementare piaceva molto.
Poi sono cresciuta...
Quasi tutti i giornali pubblicano stamattina l'opinione di uno o due scienziati (i piu' onesti intervistano uno a favore e uno contro), ma, come gia' evidenziato da Mariateresa, non possiamo non notare che nessun quotidiano (come nessun telegiornale di ieri sera) ha avuto il coraggio di riportate le parole esatte della professoressa Hack.
Si tratta di due insulti rivolti al Santo Padre che la stampa ha opportunamente omesso.
Anche il blog le omette per rispetto a Benedetto XVI ma esse sono recuperabili in qualsiasi sito di news online. Consiglio, in particolare, l'agenzia Agi.
Non e' strano? Da una parte si "forza" il pensiero del Papa per fargli esprimere concetti che non ha mai nemmeno pensato, dall'altra si "sfoltisce", si "pota" e si "edulcora" il pensiero di una astrofisica per renderlo piu' incisivo ed accettabile.
Enno', cari signori!
Oggi c'e' internet e le espressioni forti non possono piu' essere censurate!
Cio' che ha detto la professoressa Hack squalifica completamente la sua critica al Santo Padre.
Purtroppo i giornaloni hanno molto coraggio quando si tratta di assalire Benedetto XVI, ma "Riccardo perde il cuor di leone" nei confronti di altre persone...
Sono sfavorevolmente colpita da Corriere e Repubblica che pubblicano solo "opinioni contro". In particolare il giornale fondato da Scalfari da' la parola a Bernardini, uno dei firmatari della famosa lettera contro l'invito del Papa alla Sapienza.
Anche lui cede al facile confronto: Benedetto XVI sarebbe piu' arretrato del suo predecessore che, con la Fides e Ratio, considerava fede e ragioni compatibili fra loro.
Evidentemente Bernardini ignora chi sia l'ispiratore, diciamo cosi', di quella enciclica!

Raffaella

7 commenti:

chiara ha detto...

Bernardini?
Ancora lui?L'ex senatore del partito comunista?
Il Papa è un gentiluomo d'altri tempi.
Al quirinale si informò subito delle condizioni di salute della signora Clio che l'anno scorso fu investita sulle striscie pedonali proprio fuori dall'edificio che fu per secoli dei Papi.
Chissà se Benedetto sa chi investì la signora Napolitano.
Noi lo sappiamo:

Papa, gli incidenti diplomatici (e non) del prof. Bernardini

Clio Napolitano operata: quando torno da Giorgio?

don Marco (professore) ha detto...

Che Bernardini sia un somaro è cosa risaputa. dare del retrogrado a B XVI rispetto a GPII fa ridere i polli anche perchè con questa affermazione dimostra di non conoscere nè un papa nè l'altro.
Ma questi professoroni non dovrebbero insegnare a conoscere le questioni prima di parlare?? Vedo che ultimamente danno saggi di ignoranza preoccupanti.
Sulla Margherita ne verbum quidem. Un marito penso le avrebbe fatto bene per addolcire la sua miseria e far risalire il suo livello di acidità. Come astrofisica non la conosco molto da quel che si dice non è che sia poi un gran che.
Cmq miei cari dottori e professori, se pretendete che i vostri allievi sappiano, almeno voi documentatevi prima di parlare.

Una chicca.
Sono andato a sentire in una facoltà XXXXX gli esami che si svolgono, ..... giusto per rendermi conto. Non ci crederete, un professore dialogava con un alunno sulla Riforma luterana e ha citato Innocenzo III. Una volta lo passo per lapsus, capita a tutti, ma lo ha ripetuto troppe volte da farmi venire il dubbio che quel prof fosse a conoscenza della materia che insegnava. La tentazione di inserirmi nel dialogo è stata davvero forte, tanto che volevo chiedere: la teoria dei due soli, delle due spade, Dante, eccetera eccetera le fa pensare a qualche altro Papa???
Ma la misericordia ha prevalso ed ho taciuto.........
Parlo di esami, sia chiaro, non di amabili conversazioni di corridoio.
Vi meravigliate di Bernardini? della Hack? Io no, sorrido e mi meraviglio quando capiuscono Benedetto.

euge ha detto...

Caro Don marco ( professore ) condivido in pieno quello che ha scritto nel suo post. Bernardini deve avere la testa dura se non ha ancora capito che non ci può essere differenza tra un papa ed il suo successore visto che, gli insegnamenti della chiesa sono gli stessi da sempre compresa la difesa della vita umana in ogni sua sfumatura. Basterebbe che il Sig. Bernardini, leggesse accuratamente qualche enciclica di Giovanni Paolo II la Fides ET Ratio e l'Evagelium Vitae per esempio e si accorgerebbe di quanto identici siano gli insegnamenti dei due Papi. Da quello che mi risulta, Giovanni Paolo II non si è mai pronunciato a favore delle coppie di fatto perchè ha sempre difeso strenuamente la famiglia come Benedetto XVI; non si è mai pronunciato a favore dell'aborto, dell'eutanasia e di tante altre cose che se condivise dalla chiesa la farebbero diventare di colpo al passo con i tempi. E' sempre la stessa solita storia: La chiesa si deve trasformare per piacere al modo di vivere strampalato ed egoista della società attuale = religione fai da te, chiesa fai da te e magari perchè no? Papa come dico io. No cari signori non ci siamo. Gli insegnamenti della chiesa devono rimanere gli stessi perchè se non è la chiesa che difende i valori fondamentali del vivere umano mi dite chi sarebbe investito di questo compito? Forse certi scienziati dalla bocca velenosa? Oppure certi politi impregnati di ideologia fino al midollo ?

euge ha detto...

"La scienziata critica quindi duramente le dichiarazioni del Pontefice sulla scienza ("che non e' in grado di elaborare principi etici") e sugli scienziati ("mossi a volte da facili guadagni"), definendole senza mezzi termini: "cretine e stupide".(AGI)

Queste sono le dichiarazioni rilasciate della "prestigiosa scienziata" Che non potendosi confrontare con serie argomentazioni con il discorso del Papa, si è limitata a definire le sue dichiarazioni cretine e stupide. Questa è la capacità degli scienziati che credono avere il mondo nelle proprie mani. Ha ragione Benedetto XVI quando parla di arroganza della ragione questo ne è l'esempio più eclatante oltre che registrare la totale mancanza di rispetto della suddetta studiosa verso la persona di Benedetto XVI e le sue riflessioni.
L'accettazione e l'umiltà non sono usuali per taluni.

Anonimo ha detto...

Bernardini ha anche dichiarato che sarebbe opportuno confinare il papa in un'isola deserta, e la Hack che sarebbe opportuno sganciare una bomba atomica sul Vaticano.(senza curarsi del fall- out). Però mi chiedo come mai tutte le battaglie contro la Chiesa e il papa li stanno conducendo gli scienziati, o presunti tali, mentre i filosofi se ne stanno abbastanza zitti. Anche alla Sapienza ormai Fisica ha preso il posto di Lettere nelle contestazioni. Saluti, Eufemia

brustef1 ha detto...

Il bello è, don Marco, che la sora Hack un marito ce l'ha: preghiamo per lui

don Marco (basito) ha detto...

caspita Brustef, questa si che è una notizia. Avrei giurato che fosse zitella!!! Ne ha avuto di coraggio, non tanto per la bellezza che è soggettiva, quanto per lo stile e il tenore intellettuale decisamente dozzinale. Un professorone che spara sentenze senz conoscere un testo, la dice lunga..... il Caso Sapienza docet, e continua a fare vittime.