27 luglio 2008

Pioggia di regali e di richieste a Bressanone per il Papa (Gasperina)


Vedi anche:

IL PAPA IN ALTO ADIGE: LO SPECIALE DEL BLOG

Oggi i giornaloni aprono con le parole di Mons. Marchetto sull'immigrazione. "Strana" tutta questa attenzione. Non è ingerenza?

La sorpresa del Papa ai Brissinesi: saluto e benedizione dalla finestra (Alto Adige)

Benedetto XVI in vacanza con la gatta Milly ovvero ciò che i media volutamente ignorano...

A colloquio con il vescovo Egger: "A Bressanone due settimane tra preghiera, studio e riposo" (Osservatore Romano)

La visita del Papa in Australia: "Quando i media superano i pregiudizi" (Osservatore Romano). Accadrà mai anche in Italia?

IL 19 OTTOBRE IL PAPA PRESIEDERA' LA SUPPLICA ALLA MADONNA DI POMPEI (Agi)

Benedetto XVI in visita al Quirinale da Napolitano il prossimo 4 ottobre. La riflessione dello storico Agostino Giovagnoli (Radio Vaticana)

Il quotidiano australiano «The Sunday Morning Herald» capitola: «La bellezza di una generazione che ha sciolto il cinismo della città» (Liut)

Le origini tirolesi di Joseph Ratzinger: i ricordi del fratello Georg (da Gelmi Josef, „Die Päpste mit dem Namen Benedikt“)

Joseph Ratzinger e Bressanone: i ricordi del dott. Johannes Messner

"Papamania" a Bressanone: caccia al souvenir, alle foto ed alla gatta Milly...

José Luis Restan: "La Gmg non era una kermesse, è stata l'occasione per trasmettere una esperienza". Dura critica agli "opinionisti" (Sussidiario)

L'annuncio del premier australiano Kevin Rudd: "Nella Costituzione i diritti degli aborigeni" (Osservatore Romano)

Il sondaggio. L’Australia promuove la Gmg: la realtà ha sconfitto i pregiudizi (Fazzini)

GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTU' SYDNEY 2008: LO SPECIALE DEL BLOG

Il pontefice a Bressanone Molti chiedono la benedizione per i figli

Disegni, regali e concerti Tutti in fila per il Papa

Centinaia di richieste. La curia: sono troppe

Riccardo Gasperina

BOLZANO — A meno di 48 ore dall'arrivo di Benedetto XVI al seminario maggiore di Bressanone, fioccano numerose le richieste di incontrare il Papa.
«Sono davvero centinaia — commenta Thomas Stuerz, segretario del Vescovo, nominato per l'occasione persona di riferimento — le richieste che ci sono giunte in diocesi.
Moltissimi esprimono il desiderio di incontrare il santo padre. Purtroppo ciò non sarà possibile, anche perché il pontefice è qui per riposarsi.
Infatti alla maggior parte delle richieste dovrò rispondere negativamente. Spetterà poi in caso al segretario vaticano, in accordo con il Papa, decidere se ricevere alcune persone o alcune associazioni ». L'arrivo del pontefice ha scatenato la fantasia dei fedeli che hanno rivolto alla curia locale richieste di tutti i tipi. Se fosse qui per incontrare persone (e non è il caso) avrebbe bisogno di mesi per soddisfare tutti.
Tanti hanno espresso il desiderio di poter passeggiare insieme a Benedetto XVI su un sentiero verso una malga di famiglia, dove poi si potrebbe pranzare insieme allo stesso Papa.
Alcuni, invece, chiedono di potergli stringere solamente la mano o alcuni preferiscono limitarsi agli autografi del Pontefice. «A questi — prosegue Stuerz — sono costretto a dire sempre di no. Anche perché il pontefice non può firmare migliaia di autografi. Altri poi vogliono discutere con il Papa di problemi teologici, vorrebbero che lui potesse risolverli.
Tra le tante domande vi è chi chiede al Pontefice di fare visita alla propria azienda; tra questi vi sono soprattutto artigiani, albergatori e industriali.
Tanti conoscono — continua Stuerz — la passione che Benedetto XVI nutre nei confronti della musica. Molti gruppi musicali, infatti, chiedono di poter eseguire dei brani dinnanzi a lui. Numerosi genitori vorrebbero, invece, che i propri figli, che frequentano magari la scuola di musica, suonassero qualche pezzo musicale per farlo apprezzare al pontefice.
Numerose sono, invece, le associazioni che hanno richiesto una foto ricordo insieme a lui.
Tanti anche sono coloro che desiderano essere benedetti dal santo padre; alcuni genitori chiedono che i propri figli, nati lo stesso anno in cui Benedetto XVI è salito al soglio pontificio, possano avere l'onore di essere benedetti personalmente. Io a tutti ricordo che la benedizione verrà concessa durante le giornate delle celebrazioni dell'angelus».
Le possibilità saranno comunque molto limitate e pochi avranno la possibilità di parlare con il pontefice, forse nessuno. A quest'ultimo Stuerz è incaricato di consegnare i numerosissimi doni che sono pervenuti alla diocesi di Bressanone.
«Abbiamo ricevuto — commenta Stuerz — molti libri, che provvederemo a consegnare al Pontefice. Comunque abbiamo soprattutto ricevuto manufatti di artigiani locali e disegni creati da alcuni bambini».

© Copyright Corriere dell'Alto Adige, 26 luglio 2008

1 commento:

Cindy ha detto...

Lascetelo riposare in santa pace questo pover uomo! A voi piacerebbe che vi disturbassero durante le uniche settimane di riposo! La sua vita è già abbastanza complicata senza tutte queste richieste decisamente inopportune