4 luglio 2008

Gli atei all'attacco del Papa che legge la Bibbia in TV. Come mai ce l'hanno solo con il Papa e non con gli Ebrei, i Protestanti e gli Ortodossi?


Vedi anche:

Ingrid Betancourt: saro' ricevuta da Benedetto XVI la prossima settimana

“Papa Pacelli beato”? Gli ebrei: che errore (Galeazzi)

Novena per il nostro amico Germano

Il Papa riconosce il martirio di un sacerdote ucciso nelle Foibe (Agi)

UN COMITATO PER PIO XII: COMUNICATO STAMPA ED APPELLO

A colloquio con l'arcivescovo Monterisi, segretario del Collegio cardinalizio: "Accanto al Papa per servire l'universalità della Chiesa" (Osservatore)

Benedetto XVI ha intenzione di modificare il rito della Santa Messa? (Ingrao)

Il Papa accolto festosamente a Castel Gandolfo: Benedetto non si è affacciato dal balcone ma è uscito dal cortile (Radio Vaticana)

In due libri con il Pontefice sui passi di san Paolo (Liut)

PAPA INAUGURERA' LETTURA BIBBIA IN TV IL 5 OTTOBRE

La parola di Papa Benedetto affascina il mondo. Dai discorsi alle omelie l’attenzione per gli interventi di Ratzinger non conosce confini (Mazza)

La chiamata di Vallini conferma l'indirizzo complessivo del Pontificato di Papa Ratzinger: la Chiesa stia lontana dalla politica (Pugliarello)

Il Papa: "Lo scopo dell'Anno Paolino è imparare da san Paolo, imparare la fede, imparare Cristo, imparare finalmente la strada della retta vita" (Catechesi udienza generale)

Tutti a Sydney per abbracciare il Papa (Lorenzoni)

Il confronto con le culture e le religioni secondo i Padri della Chiesa: "La verità si dimostra mettendola in pratica" (Mons. Amato per l'Osservatore)

Magdi Cristiano Allam: "Perché difendo il ministro dell'Interno Maroni". La versione integrale dell'articolo di Allam "tagliato" dal Corriere

Su segnalazione di Eufemia, che ringraziamo, leggiamo questa divertente polemica:

Bibbia, Atei: Disagio per lettura Papa, meglio ricette Gassmann

Roma,

03 LUG (Velino)

I piu' anziani tra gli atei italiani ricordano con una certa nostalgia di quando Vittorio Gassmann leggeva il menu', o gli ingredienti dei frollini, sui canali Rai.
Mentre oggi - si legge in un comunicato della Unione degli atei e degli agnostici razionalisti (Uaar) - ricevono con disagio la notizia che il Papa leggera' la Bibbia in tivu'.
Lo ha annunciato oggi la Rai stessa, con un comunicato in cui dichiara di aver affidato a Joseph Ratzinger la lettura del primo capitolo della Genesi, in onda il 5 ottobre nel tardo pomeriggio di Rai uno. La decisione viene dai vertici di Rai-Vaticano, una struttura dichiaratamente non laica, parte di un servizio pubblico, sulla cui legittimita' la Uaar ha gia' presentato tempo fa un ricorso e invita oggi a riflettere.
"Una struttura di questo tipo dovrebbe essere soppressa - dichiara Raffaele Carcano, segretario nazionale della Uaar - tanto piu' che le altre confessioni non hanno spazi simili nelle reti di stato italiane, per non parlare degli atei".
Inoltre, il primo capitolo della Genesi, sottolineano gli atei, avrebbe potuto essere affidato ai "fratelli maggiori" ebrei. Ma evidentemente l'obiettivo dell'iniziativa della nostra tivu' di Stato non e' solo la lettura ad alta voce di un testo storico, e sacro a molte religioni. La Rai, infatti, fa anche sapere che i successivi capitoli della Bibbia verranno affidati ad altri e per ultimo al cardinal Tarcisio Bertone che l'evento e' stato organizzato nella basilica di Santa Croce in Gerusalemme a Roma, in coincidenza con l'apertura del Sinodo dei vescovi sulla Parola di Dio. Gli atei italiani provano dunque a chiedere la lettura di altri testi, storici, perche' no, o scientifici, letterari o anche religiosi, come il testo sacro dei Pastafariani, i seguaci del Flying spaghetti monsterism, certi che il servizio pubblico sara' lieto di avere l'occasione per promuovere l'ecumenismo e il dialogo attraverso i canali della tivu' di Stato.

© Copyright Il Velino, 3 luglio 2008

Che facciamo? Ma si'...una bella risata!
Leggiamo attentamente:


"Una struttura di questo tipo dovrebbe essere soppressa - dichiara Raffaele Carcano, segretario nazionale della Uaar - tanto piu' che le altre confessioni non hanno spazi simili nelle reti di stato italiane, per non parlare degli atei".

Le altre confessioni non hanno spazi simili perche', cari miei, vi piaccia o no, la maggioranza degli Italiani e' di fede cattolica.
Per una volta che tale struttura viene utilizzata (e purtroppo non e' sempre cosi') non e' il caso di fare un dramma...


La Rai, infatti, fa anche sapere che i successivi capitoli della Bibbia verranno affidati ad altri...

Enno', andate fino in fondo, cari signori!
Chi sono questi "altri"? Perche' non lo scrivete? Sono esponenti del mondo ebraico, di quello protestante e di quello ortodosso.
Mi spiegate perche' ve la prendete solo con il Papa e la Chiesa Cattolica?
Non e' politicamente corretto prendersela con il rabbino Di Segni o con i pastori protestanti?

R.

6 commenti:

daniele ha detto...

E' la solita storia. All'uaar non va proprio giù che si promuova qualcosa che non è strettamente scientifico e razionale, ma religioso. Cosa rende diverso leggere la bibbia piuttosto che la divina commedia da Benigni? Per chi non crede sono entrambe solo opere letterarie. E perchè il Papa non dovrebbe leggerla? mah! E poi dicono che noi cattolici siamo intolleranti!!!

euge ha detto...

Caro daniele credo che il motivo di fondo sia sempre lo stesso il Papa è Benedetto XVI........ per gli altri rappresentanti invece tutto è permesso........
Sempre la solita discriminazione sempre la solita inqualificabile ed inaccettabile intolleranza.

mariateresa ha detto...

quando papa Benedetto fa un'uscita pubblica, quelli dell'UAAR se la fanno nei pantaloni.E quindi lanciano anatemi. Come nel caso della Sapienza.
Si tratta di cacarella...(ehm, scusa i termini colorati, cara Raffaella)

daniele ha detto...

Credo, che il problema nn si tanto il fatto che il papa è Benedetto XVI, ( anche se certo lui nn resta affatto simpatico agli anticlericali). Ma credo che sia proprio la figura del Papa in se che nn va loro giù. Un ateo , su di un blog ha definito " *******" Giovanni Paolo II. Il che fa capire che il punto non è chi è il Papa. Almeno credo....

Anonimo ha detto...

Se la possono anche prendere, se osano, con i mussulmani.Saluti, Eufemia
(ANSA) - ROMA, 4 LUG - L'Associazione intellettuali musulmani
italiani ha dato la sua disponibilita' a partecipare alla
lettura integrale della Bibbia promossa dalla Rai in onda tra il
5 e l'11 ottobre e che sara' inaugurata da papa Benedetto XVI.
Lo ha annunciato, in una nota, l' associazione, che questa
mattina ha svolto, presso la Moschea di Roma, la sua prima
riunione programmatica.
''Siamo lieti di partecipare a un momento di grande
importanza religiosa e civile, assieme ai nostri fratelli
cristiani ed ebrei - ha dichiarato Ahmad Gianpiero Vincenzo,
presidente dell'associazione e coordinatore del Dipartimento
Interreligioso presso il Gruppo Misto del Senato -. ''E'
un'iniziativa - ha aggiunto - che fa di Roma una volta di piu' il
punto di riferimento per l'intera famiglia religiosa di Abramo.
Credere nei profeti della Bibbia, infatti - ha precisato il
docente alla John Hopkins University, Karim Mezran,
vicepresidente dell'associazione - e' un articolo di fede anche
per i musulmani''.
L'incontro - si legge ancora sulla nota- ''si e' incentrato
sulla necessita' di porre in essere strategie di prevenzione
contro il radicalismo islamista e iniziative che mirino a dare
una migliore e piu' corretta immagine dell'Islam''. (ANSA).

euge ha detto...

Mi piacerebbe quanti atei adesso, avranno il coraggio di prendersela anche con i musulmani.........
la risposta è sempre quella che conosciamo........NESSUNO! Perchè come abbiamo già detto, per altre circostanze, dei musulmani si ha comunque rispetto un rispetto legato a filo doppio con la paura........ Si la paura della ritorsione!