18 luglio 2008

Padre Lombardi: "Il Papa è felice per la grandiosa accoglienza" (Agi). Io aggiungo: i media la finiscano di spettegolare come comari!


Vedi anche:

Il Papa ai leader cristiani: "Ogni elemento della struttura della Chiesa è importante; ma tutti vacillerebbero e crollerebbero senza la pietra angolare che è Cristo" (Discorso del Santo Padre in occasione dell'incontro ecumenico nella Cripta della St. Mary's Cathedral di Sydney)

GMG SYDNEY: IL PAPA ACCOLTO DAI GIOVANI SULLE PRIME PAGINE DEI QUOTIDIANI AUSTRALIANI

IL PAPA INCONTRA CRISTIANI, EBREI E MUSULMANI: VIDEO DI SKYTG24

Noi bergamaschi nel vento di Sydney (Don Falabretti)

GMG SYDNEY: I COMMENTI DEI GIOVANI ITALIANI E AUSTRALIANI ALLE PAROLE DEL PAPA (Sir)

Anche in Irak festa per Papa Ratzinger: al maxischermo (Il Giornale)

Gli aborigeni ballano per Benedetto, «amico» venuto da lontano (Tornielli)

GMG. Settimanali FISC: "I giovani, il Papa e l'invito a non avere paura del futuro" (Sir)

VIA CRUCIS: DIRETTA IN CORSO

Gmg, sesta nota Sir: "Da un giorno all'altro, il dialogo e l'abbraccio"

Il Papa alle comunità religiose australiane: "Lo spirito religioso aiuta a risolvere i conflitti con strumenti pacifici" (Radio Vaticana e Sir)

Il Papa ai leader cristiani: "Lo Spirito ci aiuti a vedere i doni spirituali degli altri" (Radio Vaticana e Sir)

Oggi il Papa incontra gli Anglicani, gli Ebrei ed i Musulmani. Poi pranzo con i giovani, Via Crucis e abbraccio ai disadattati

Le voci dei ragazzi dal Molo di Barangaroo raccontano l'emozione dell'incontro con il Papa (Radio Vaticana)

Benvenuti sulle Ratzinger Dolomiten (Di Caro, L'Espresso)

Giovanni Maria Vian: "Il vento di Sydney" (Osservatore Romano)

FIRMATO B-XVI (Galeazzi)

A Sydney, il festoso incontro di Benedetto XVI con i 500 mila giovani della GMG. Il Papa: non mettete Dio "in panchina" (Radio Vaticana)

GMG SYDNEY: "ABBIAMO PARLATO CON BENEDETTO XVI", LE VOCI DEI GIOVANI IN BARCA CON IL PAPA (Sir)

Grande festa a Sydney con il Papa ed i giovani: la cronaca di Apcom

GMG 2008: TUTTE LE DIRETTE CON IL PAPA. ATTENZIONE AGLI EVENTI NON SEGNALATI

Il popolo aborigeno ringrazia Benedetto XVI (Agi)

Il Papa ai giovani: "La vita non è governata dalla sorte, ma una ricerca del vero, del bene e del bello. Dio non può essere lasciato in panchina" (Discorso del Santo Padre in occasione della festa di accoglienza presso la baia di Barangaroo di Sydney)

IL PAPA ATTRAVERSA SYDNEY CON PAPAMOBILE TRA DUE ALI DI FOLLA

FOLLA PER IL PAPA, 500MILA GIOVANI A SYDNEY

Il Papa ha una cugina in Australia...testimone di Geova. Benedetto: "Per te sarò sempre Ratzinger-Pepi" (Tornielli)

Una preghiera per Gianluca Barile, direttore di Petrus

DISCORSI, OMELIE E MESSAGGI DEL SANTO PADRE A SYDNEY

IL PAPA IN AUSTRALIA: TUTTI I VIDEO

GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTU' SYDNEY 2008: LO SPECIALE DEL BLOG

Riceviamo e molto volentieri pubblichiamo:

PADRE LOMBARDI, IL PAPA E' FELICE PER LA GRANDIOSA ACCOGLIENZA

"Il Papa ha espresso soddisfazione per come stanno andando le cose qui a Sydney, ed entusiasmo per la grandiosa accoglienza ricevuta nella baia".

Lo ha affermato il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi, incontrando i giornalisti nella sala stampa della Gmg. "Benedetto XVI - ha detto - e' rimasto molto impressionato dall'immagine del molo di Bangaroo gremito dai ragazzi di tutto il mondo, che ha potuto vedere arrivando, e ha osservato che 'l'arrivo e' stato in battello come a Colonia, ma li' c'era un fiume, qui c'e' il mare e dunque e' tutto piu' grande'".

Padre Lombardi ha anche descritto l'emozione del Pontefice quando ha attraversato in 'papamobile' il centro della citta', anch'esso gremito dai giovani che lo hanno applaudito e acclamato lungo tutto il percorso.

Il portavoce ha poi smentito le illazioni di alcuni media sulla salute del Papa: "Benedetto XVI sta bene, non c'e' nessuna ragione medica - ha spiegato - dietro al fatto che oggi due incontri si sono tenuti nella Cattedrale, tanto e' vero che in serata si rechera' all'Universita' Notre Dame di Sydney per l'incontro con un gruppo di giovani di una comunita' di recupero". Quanto infine all'ipotesi di una variazione di programma che potrebbe essere decisa per accogliere la richiesta di alcune vittime dei preti pedofili, il portavoce ha detto che "il Papa e' informato dai suoi collaboratori anche riguardo a questo, e bisogna aspettare".

© Copyright (AGI) - Sydney, 18 luglio

Adesso basta con le illazioni! I media la finiscano e pensino a scrivere bene i loro articoli visto che stamattina non e' che i giornali (parlo di quelli italiani) si siano sforzati piu' di tanto nel descrivere la giornata di ieri, salvo lodevoli eccezioni.
Non siamo all'asilo, parliamo di fatti concreti e di cose serie!

R.

3 commenti:

Luisa ha detto...

Solo una piccola perla da giornalista.
Come ho già detto, io seguo la GMG su Telepace con il suono internazionale così faccio a meno dei commenti agitati dei vari giornlisti e Mosaico brilla per agitazione. Ieri ad un certo punto, dopo l`omelia del Papa, ho messo Sat2000 per sentire l`inviata sul posto in mezzo ai giovani, con voce eccitata, dire che era scesa durante l`omelia del Papa per raccogliere delle impressioni ma che non ci era riuscita ....i giovani volevano ascoltare il Papa !! Caspita che novità!
Apparentemente i giornalisti devono ancora abituarsi alla novità di giovani che ascoltano il Papa, che vogliono ascoltarlo e non solo guardarlo!

euge ha detto...

Cara Raffaella lasciamelo dire questi pettegolezzi da ballatoio sulla salute e sull'età del Papa adesso mi stanno veramente rompendo.........! Qui invece di dare spazio ad un evento che sta registrando un successo evidentissimo di Benedetto xvi con i giovani, cosa che peraltro a certa stampa fa venire il mal di fegato, ci si ostina con queste indiscrezioni che, costringono Padre Lombardi un giorno si ed uno no, a smentite. Adesso basta con queste illazioni ma, se dovessero esserci dei problemi reali cosa che assolutamente non credo, che Padre Lombardi parli chiaro una volta per tutte.

daniele ha detto...

Tanto è inutile. Molti , qui in casa nostra , preferiscono guardare il famoso dito invece della Luna, che il dito indica.