10 agosto 2008

Angelus emozionante, dirette televisive pessime ma proprio pessime!

Cari amici, che dire?
L'Angelus e' stato un momento emozionante ma non posso tacere lo scempio che e' stato commesso con le dirette televisive.
Ero sintonizzata su Telepace (Sat2000 trasmetteva peraltro lo stesso "commento") e scopro che della diretta si occupa Radio Vaticana.
Bene...mi dico!
Malissimo invece! Non ci vuole uno scienziato per sapere che il Papa e' tedesco e con tutta probabilita' parlera' a braccio IN TEDESCO!
Risultato? Nessuno in grado di tradurre una sola parola del discorso del Papa. Ma e' possibile? Non c'era un traduttore disponibile? Tutti in ferie?
E, dulcis in fundo, non ci si degna di aspettare mezzo minuto e si toglie il collegamento quando il Papa e' ancora in piazza.
Bocciati su tutta la linea...e dire che parliamo della radio del Papa!
Alla fine ho girato su Raiuno dove l'audio del commento era cosi' basso da essere coperto dalle bande e dalle voci di chiunque con il classico effetto di "pesci nell'acquario".
Almeno pero' su raiuno abbiamo visto le immagini dell'arrivo e del rientro del Papa in seminario.
Non so voi, ma io ho capito ben poco e non mi pare corretto!
Mi ha fatto molto piacere vedere Benedetto XVI cosi' in forma ma avrei gradito un minimo di traduzione in italiano.
Non mi pare chiedere troppo...

R.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

uno schifo totale.
ma che cosa ha detto il papa in tedesco?
qualcuno ha capito?
tacciono anche le agenzie.
per me fanno tutto a bella posta per non fare arrivare il messaggio del papa.
su raiuno non si sentiva niente.
che ha detto lombardi?

Raffaella ha detto...

Purtroppo non sono in grado di aiutarti avendo avuto gli stessi problemi di audio.
Mi hanno detto che chi ha seguito l'Angelus su Raiuno, ma sul satellite, ha sentito anche i commenti.
Avendo sky sintonizzato su telepace (satellite) mi sono dovuta accontentare dell'antenna e effettivamente l'audio della traduzione non si sentiva.
Dobbiamo aspettare la trascrizione del testo che non uscira' prima di domani...
R.

valerio ha detto...

Io invece ho sentito raiuno e forse era meglio di no con De Carli che ha dato il peggio di sè.
E vi lamentate di Valli?
Ha sentito il Papa ringraziare i giornalisti e invece di incartare e portare a casa ha detto che il Papa non ha dato molto da fare come se avesse oziato.
Al che Lombardi si è inalberato perchè il Papa non ha fatto cose eclatanti ma molto importanti come la visita alla mia Oies e il diaologo coi preti.
Come a dire che i giornalisti non hanno colto l'importanza del lavoro di Benedetto.
Certo prima erano abituati in altro modo ma bisogna capire che Ratzinger si deve accollare il lavoro di 30 anni di arretrato.
Ha fatto tanto anche nella mia regione ma i cronisti erano impegnati a andare a spasso.
Ve lo dice chi li ha visti.
Ciao Valerio.

Cindy ha detto...

durante la diretta di sky tg 24 Stefano Maria Paci ha invitato il direttore del quotidiano altotesino in italiano. neppure lui mi sembrava in gardo di capire quello che il Papa dicesse in tedesco, eppure a me non sembrava che parlasse così male perchè capivo abbastanza quei pochi rammenti di discorso tedesco che si riuscivano a sentire. Mah...

Carla ha detto...

Buon giorno a voi. Sì, anch'io col mio tedesco purtroppo "arrugginito" ho capito meno della metà. Su RAI UNO c'era sì, la traduzione simultanea, ma predominava la voce di Papa Benedetto, così...Flop! Il testo a braccio è già in rete? Se sì, dove posso trovarlo? Grazie mille, saluti Carla

Caròla Dove posso trovare il testo ?

Raffaella ha detto...

Ciao Carla, il testo e' gia' nel blog del Magistero:

Il Papa: "Ho applicato questo invito ai discepoli anche a me e sono venuto in questo luogo bello e tranquillo per riposare un poco"