10 luglio 2008

Imperdibile: Travaglio, la comica e...il Sommo Poeta. Urge bignami della Divina Commedia :-)


Vedi anche:

Monsignor Fisichella sul caso En­glaro: «Questa è eutanasia, sentenza impugnabile» (Daloiso e Negrotti)

Il risultato finale di Piazza Navona? Classica figura dell’apprendista stregone per gli organizzatori (Avvenire)

La solidarietà del blog a Mattia Stella presentatore del teatrino di Piazza Navona. Un bravo ragazzo!

La questione dell'ordinazione delle donne vescovo nella Comunione anglicana. Intervista del reverendo David Richardson (Radio Vaticana)

Vergogne italiote a Piazza Navona: "La dignità della Chiesa e una rozza tribuna fatta di menzogne" (Andrea Ferrari)

«Quegli insulti al Papa inconcepibile volgarità» E Furio Colombo? Prima si congratula con S.G. e poi si dissocia?

Rosso "malpela" l'Unità che ieri "piangeva" su Piazza Navona ma dimentica che il Papa è il bersaglio fisso di tante loro pagine

"Il caso Eluana Englaro": le opinioni di Rusconi e Garelli (La Stampa)

Eluana, condannata da giudici che si credono dei?

"Il caso Eluana Englaro": la sospensione delle cure è eutanasia? I commenti di Mons. Fisichella e di Umberto Veronesi (Corriere)

Piazza Navona, la fiera della vergogna (Brambilla)

Offese al Papa? Iniziano i distinguo. Intanto Mino Fuccillo rimprovera il Presidente Schifani per avere chiamato Benedetto XVI "Santo Padre"

DOPO IL "CASO SAPIENZA" UN'ALTRA VERGOGNA PER L'ITALIA: IL TEATRINO DI PIAZZA NAVONA. LO SPECIALE DEL BLOG

Da Vaticano gelo su volgarità di Piazza Navona (Apcom). Personalmente mi aspetto qualche parola dai vescovi che finora tacciono...

Rosario per il Santo Padre in preparazione del viaggio a Sydney ed in riparazione delle offese

Il motu proprio “Summorum Pontificum” un anno dopo (seconda parte). Padre John Zuhlsdorf ne analizza gli effetti (Zenit)

Grave sentenza dei giudici di Milano che autorizza l'interruzione dell'alimentazione a Eluana Englaro (Radio Vaticana)

Offese al Papa e Napolitano, procura attende informativa

GMG di Sydney: Padre Lombardi commenta il viaggio con i giornalisti (Sir)

Vergogna a Piazza Navona: nota del Vicariato di Roma

La procura di Roma valuta se procedere per vilipendio al Sommo Pontefice ed al Capo dello Stato

La vergogna italiota di Piazza Navona: le reazioni politiche

PADRE LOMBARDI SULLA VERGOGNA DI PIAZZA NAVONA: “LA VOLGARITÀ SI QUALIFICA PER SE STESSA”

Teatrini italioti: "Una piazza fuori controllo: attacchi e insulti senza freni" (Avvenire)

Avvenire sullo scandaloso teatrino di Piazza Navona: "Mai così in basso. Solo squallida spazzatura"

Sir sul teatrino di Piazza Navona: contro il Papa menzogna ed ignoranza!

Novena per il nostro amico Germano

Su segnalazione di Alessia leggiamo questa imperdibile articolo dell'Occidentale:

L'uovo di giornata

Travaglio, la G**** e...il Sommo Poeta

Fino ad oggi avevamo evitato di calcare la mano sulle parole che S. G. aveva riservato a Papa Benedetto XVI a piazza Navona. Erano parole così incredibilemente piene d'odio che erano condanna a se medesime. In più era anche faticoso citarle tra virgolette visto il loro abominio.

Oggi però ci costringe a parlarne il "maestro dei fatti", Marco Travaglio, uno dei pochissimi che si è ostinato a difendere la G. Anzi è lui ad accusare tutti gli altri, quelli che si sono tappati le orecchie, che sono fuggiti dalla piazza o hanno rigraziato il cielo d'esservi scampati.

Travaglio ci fa la sua spocchiosa lezioncina: "Possibile che non vi siate accorti che quella di S. era citazione? Dante condannò Bonifacio VIII per le stesse ragioni per cui la G. condanna Ratzinger: l'ingerenza nella politica".

Una citazione??? No, non ce ne siamo accorti. Forse Dante ha mai parlato di diavoli "**********" come punizione per un Papa agli inferi?

Dante si limitò a prevedere (Inf.canto XIX, 52-53) l'arrivo di Bonifacio VIII all'inferno (era infatti ancora in vita mentre Dante scriveva) nel girone dei simoniaci. In quel girone i condannati erano infissi a testa in giù nella roccia per aver comprato con il denaro beni spirituali. E ai tempi di Dante si diceva che Papa Bonifacio avesse "comprato" la tiara, inducendo l'abdicazione di Celestino V. Niente a che fare il "peccato", niente a che fare la condanna.

Dov'è dunque la citazione che avrebbe ispirato la forsennata esibizione della G.? Ma ammettiamo che ci fosse qualche vaga corrispondenza, basterebbe per dare un senso a quello sproloquio? La G. condanna Ratzinger come Dante eccetera eccetera, ma dov'è finito il senso della misura? E quello del ridicolo?

Travaglio s'impanca ogni giorno a richiamare ai fatti questo o quello, come se lui ne avesse l'esclusiva. Fa il giornalista, scrive libri forcaioli, va in tivvù da Santoro: in effetti non gli serve conoscere la Divina Commedia. Ma un bignami a casa ce l'avrà pure: prima di dare lezioni, verifichi i fatti.

© Copyright L'Occidentale, 10 luglio 2008

6 commenti:

brustef1 ha detto...

A parte le (si)monate di travaglio, vi siete mai chiesti come fa questo torquemada de noantri a scrivere uno dopo l'altro tomi di millle pagine l'uno? Dove troverà mai il tempo, visto che ufficialmente fa il cronista all'Unità? E chi gli darà i milioni di euro che sono necessari ad acquisire migliaia e migliaia di copie di atti processuali e giudiziari? Non vi viene il dubbio che travaglio sia solo il prestanome di una potente lobby anti-tutto?

Federico ha detto...

Travaglio al funerale di Enzo Biagi fece la comunione...ecco,ho riletto alcuni suoi articoli scritti in quei giorni, le ingiurie,le offese,le canzonature volgari.
Per molto meno io non ho osato accostarmi al sacramento della Comunione. Mi domando se lui sa che cos'è la Comunione...
Secondo me no

Cindy ha detto...

E io mi domandando se questo sa che cos'è la simonia di cui Dante accusava Bonifacio VIII...
Non si può paragonare un Papa del 1200-1300 con uno del 2000, lo scenario storico politico è fortemente mutato da allora se nessuno a sinistra non se nefosse accorto...
e comunqe Travaglio non era stato sospeso perchè aveva dato del mafioso a un esponente di destra?
E con tutto questo si accosata ancora ai Sacramenti?

brustef1 ha detto...

Ho visto fior di mascalzoni fare la comunione, purtroppo è diventata un must durante le cerimonie religiose, altro brutto segno dei tempi...

don Marco (dogmatico) ha detto...

Con sommo disdoro sono andato a cercare per curiosità sto sito di micromega e con altrettanto disgusto ho visto che ci sono preti che scrivono. Il dispiacere unito a rabbia è stato tale che mi è saltata subito la connessione ad alice e quindi non ho potuto leggere le amenità ivi contenute, ma non me ne duole.
Desidero porre un quesito a questi signori mestieranti preti. Sanno cosa vuol dire la parola "comunione", che non è solo il ricevere il santissimo Corpo di Cristo??? Se lo sanno, quando pregano il Canone davanti alle comunità cristiane, con che stomaco dicono: "in unione (o comunione) con il nostro Papa Benedetto il nostro Vescovo Pinco Pallino e tutto l'ordine sacerdotale?"
Cari Vescovi, non sarà il caso di mettere un pochino di ordine in questi presunti preti sessantottini? Volete una consulenza dogmatica per verificare se sussiste o meno il Sacramento dell'Ordine? O vi preme solo mantere la vostra Cattedra come i politi le poltrone???
Vescovo vuol dire: sorvegliante!!! Scusate ma che sorvegliate?? Forse che non vi tolgano il potere!!! Datevi na mossa e dite a questi preti che la Chiesa non è un condominio nè casa Vianello, oppure rimandateli a studiare, non è giusto nè moralmente corretto che questi signori prendano i soldi dell'8x1000 per sputare nel piatto in cui mangiano....
o no??

Cindy ha detto...

Bravissimo don Marco!!!!