14 ottobre 2008

Sinodo, il Papa interviene a sorpresa: "Attenti alla lettura secolarizzata e positivista delle Sacre Scritture"


Vedi anche:

Presentata in Vaticano l’Inchiesta internazionale sulla lettura della Bibbia in prospettiva ecumenica (Radio Vaticana)

Mons. Ravasi: "Uno sguardo sull'esegesi. I settanta volti della Bibbia" (Osservatore Romano)

Al Sinodo dei vescovi, intervento del Papa sul valore dell'esegesi biblica. Grande emozione per le testimonianze sul dramma dei cristiani iracheni

Il Papa al concerto dei Wiener Philharmoniker: "L' orchestra e il coro, come la Chiesa, sono costituiti da strumenti e voci diverse, che accordandosi tra loro offrono un’armoniosa melodia"

Anton Bruckner «offre» la sua Sesta sinfonia a Papa Ratzinger (Celletti)

Il Papa: «Poveri e diseredati sono prediletti da Dio» (Muolo)

Tettamanzi rompe il silenzio sul caso "Englaro". Mons. Fisichella: "Nessun contrasto fra me ed il cardinale di Milano" (Accattoli)

La scure di Benedetto XVI su don Cantini: severissima sentenza del Papa sia nella decisione sia nei toni (Bologni)

Sentenza su Don Cantini: operazione di verità per le vittime (Carratù)

Mons. Maniago: «Don Cantini ha tradito la fiducia»

I Cristiani in fuga da Mossul: «I sunniti vogliono eliminarci tutti» (Nicastro)

Il Papa ai fondamentalisti indù «Stop alle violenze anticristiane». Per la prima volta nella storia un'indiana proclamata santa (Accattoli)

Inchiesta di Luigi La Spina: Dal “Santo” al Sacro, la sfida e la missione di Papa Ratzinger" (La Stampa)

Giovanni Maria Vian: "La sinfonia della Chiesa" (Osservatore Romano)

Sinodo, vescovo brasiliano fa autocritica: "I Cattolici che lasciano la Chiesa per le sette diventano più fedeli al Vangelo"

Summorum Pontificum, un anno dopo: intervento del Prof. Roberto de Mattei

"Stupri e violenze psicologiche". Su don Cantini la scure del Papa (Strambi)

Il Papa ordina la dimissione dallo stato clericale e la dimora vigilata per Don Cantini colpevole di pedofilia (Agi)

Il Papa all'Angelus sulle violenze anticristiane in India: "Esorto gli autori delle violenze a rinunciare a queste azioni e a unirsi con i loro fratelli e sorelle a lavorare insieme nella costruzione della civilta' dell'amore" (Parole del Santo Padre alla recita dell'Angelus)

SINODO DEI VESCOVI SULLA PAROLA DI DIO (5-26 OTTOBRE 2008): LO SPECIALE DEL BLOG

SINODO:PAPA INTERVIENE A SORPRESA, ATTENTI A LETTURA SECOLARIZZATA BIBBIA

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 14 ott

Intervento a sorpresa, questa mattina, di papa Benedetto XVI al Sinodo dei vescovi sulla Parola di Dio. Il pontefice ha messo in guardia i padri sinodali dai rischi di un approccio secolarizzato e positivistico alle Sacre Scritture e si e' soffermato sui criteri fondamentali dell'esegesi biblica e ha avvertito come, al giorno d'oggi, stia scomparendo l'ermeneutica della fede per lasciare il posto ad un'ermeneutica secolarizzata.

Il papa ha preso la parola fuori dalla scaletta, per pochi minuti, parlando a braccio ma leggendo da alcuni appunti scritti su un quaderno. Il suo intervento, rielaborato, potrebbe essere diffuso in forma piu' compiuta tra qualche giorno.

Papa Ratzinger ha richiamato i criteri dell'interpretazione biblica contenuta nel documento del Concilio Vaticano II ''Dei Verbum'' e ha ricordato che la storia della salvezza e' una vera storia che studia coi metodi storici, ma che ha tuttavia un secondo livello metodologico dove si incontra la fede.

© Copyright asp/sam/alf

Bibbia/ Papa a sorpresa al Sinodo: no a letture secolarizzate

No ad un approccio positivista alle Sacre Scritture: esegesi serve

Città del Vaticano, 14 ott. (Apcom)

Intervento, a sorpresa, di Papa Benedetto XVI ai lavori del Sinodo. Ratzinger - secondo quanto riferito da chi ha preso parte all'assise dei vescovi, riuniti in Vaticano fino al 26 ottobre - è partito dal suo libro su Gesù di Nazareth e si è soffermato sui criteri fondamentali dell'esegesi biblica, ma anche sui rischi di un approccio secolarizzato e positivistico alle Sacre Scritture.
Il Papa ha affermato che scompare l'ermeneutica della fede e appare l'ermeneutica secolarizzata e ha ribadito la necessità di una stretta relazione tra esegesi e teologia, soffermandosi sulla visione teologica e non storica della Resurrezione. Benedetto XVI si è riferito in gran parte ai criteri della 'Dei Verbum', e ha sottolineato che la storia della salvezza è una vera storia che si studia coi metodi storici, tuttavia c'è un secondo livello metodologico dove si incontra la fede.

© Copyright Apcom

1 commento:

Carla ha detto...

Importantissimo questo intervento,che sottolinea la necessità che l'esegesi delle Scritture non prescinda dalla Teologia. Tra l'altro quello dell'esaltazione della lettura individuale delle Scritture è tuttora - in contrasto con la linea al riguardo più prudente della Chiesa di roma - uno dei capisaldi della Riforma Protestante. Sarà un caso che questa precisazione sia resa, copn l'occasione del Sinodo, all'indomani della pur lodevolissima iniziativa della maratona della lettura della Bibbia in TV?